Vita da ristoratore – l’importanza delle re(l)azioni (capitolo 2)

Filo che si spezzaIl ristoratore è soggetto a mille pressioni, tutte essenzialmente causate dalla mancanza di tempo e di denaro.
Più il cappio gli si stringe attorno al collo, più rischia di perdere il controllo della situazione e di far precipitare in un baratro la propria attività.
Questa lotta contro i mulini a vento può avere come conseguenza un’innalzamento del livello di stress.
Ora ti do del tu.
Relativamente a quanto ho scritto sopra, c’è un aspetto che spesso ti dimentichi di prendere in considerazione e sul quale vorrei farti riflettere: il rapporto UMANO con le persone che hai vicino.
Penserai: “in una situazione di difficoltà estrema perchè dovrei preoccuparmi di essere nervoso o di aver risposto male ad un dipendente, un parente o ad un partner?”
Vero…spesso tendi a giustificarti riguardo a comportamenti impulsivi o dettati dal nervosismo, quando a farne le spese sono gli altri.
Spesso pensi che gli altri debbano capirti e che tutte le conseguenze delle tue tensioni debbano essere tollerate.
Troppo spesso pensi che una parola di troppo detta ad una persona a te vicina non abbia conseguenze o che sia facilmente riassorbita con un sorriso o una battuta, una volta che la tensione viene meno.
E’ qui che commetti l’errore più grave.
Le parole possono essere coltelli se usate nel modo sbagliato.
Le parole, i commenti taglienti, gli sfoghi del momento specie se espressi in un contesto di forte tensione emotiva, possono farti varcare il limite del consentito.
A volte non ti rendi conto che i tuoi comportamenti possono avere effetti deleteri sulle persone che hai vicino, anche quelle care.
A volte non ti rendi conto che le persone che potrebbero o dovrebbero essere tue alleate contro le insidie della vita, lentamente si allontanano e ti abbandonano alle tue paranoie.
Un’antidoto a questo veleno esiste e si chiama CONTROLLO.
Controllo delle reazioni, controllo della tua ansia e del tuo stress.
Il controllo, in una situazione di tensione, porta sempre alla vittoria.
La degenerazione di una reazione porta sempre alla sconfitta, se non a livello lavorativo, sicuramente dal punto di vista umano.
Se riuscirai a migliorare sotto questo aspetto avrai sempre vicino a te persone che ti apprezzeranno per le tue capacità e ti aiuteranno a svilupparle ancor di più; alleati nel business e partners fedeli nella vita.
Il mio consiglio è di essere sempre equilibrato, valutare l’effetto dei tuoi comportamenti sulle altre persone e cercare di trasformare le tue, pur legittime, ansie lavorative in energia propulsiva.
Ricordati che alla fine l’antidoto contro un veleno deriva dal veleno stesso…

Commenti Chiusi.